Skip to content

Carl Brave – Gemelli Lyrics

Gemelli Lyrics By Carl Brave

In viso un cielo stellato di lentiggini (Lei)
Allarga il buco della cinta con le forbici (Ehi)
Quel cimitero di magliette in lavatrice
Aspetta di risuscita’ in asciugatrice

‘A padella che s’abbronza sui fornelli
Il guanciale canta e tu leghi i capelli
Su una poltrona antica in una cucina moderna
Il nostro letto è diventato una barella

E quando un piatto casca tutti a grida’: “Cocci”
Perché chi rompe paga ma noi famo a mezzi
Perché facciamo come tutti, come i matti
Superiamo il limite per ritornare ai nostri passi

E sei la classica che in foto non rende
So che ti piglia bene la vita da trentenne
E riproviamo a esse quelli di sempre
Come sempre famo una figura di emme
Stavamo bene ma c’abbiamo dato un taglio
Per darci spazio, un po’ di luce
Eravamo gemelli, mo siamo al Gemelli
Ci diamo un taglio, non si ricuce

Di notte gli aerei si travestono da stelle
Per darci la speranza di toccarle
Stanno al buio come vecchi amanti
Ehi, tu sei una stella travestita da aeroplano
E io non posso arrivare così lontano
Siamo un tatuaggio fatto con l’henné
Stiamo zoppicando, e non guardare me

Che poi ti chiedo: “Novità?”
Ma non vojo sape’ (No)
Ti chiedo come va (Va)
E, giuro, sto bene
Ti giuro, stavo bene ma a volte sbagliamo i tempi
Forse ero già partito, sai, forse eravamo lenti

Tu che mi vuoi parlare, che palle
Mi scrivi: “Scendi”
E sono cazzi amari quando inizi con: “Senti”
Sulla privacy ho messo “Consenti”
Ho tolto i commenti, mi sa che non scendo

E sei la classica che in foto non rende
So che ti piglia bene la vita da trentenne
E riproviamo a esse quelli di sempre
Come sempre famo una figura di emme
Stavamo bene ma c’abbiamo dato un taglio
Per darci spazio, un po’ di luce
Eravamo gemelli, mo siamo al Gemelli
Ci diamo un taglio, non si ricuce

Ogni parte di te è ricucita per lungo
La nostra storia che è come l’Allegro Chirurgo
Togli i pezzi di me e poi li lasci nel buio
Perché non li possa trovare di nuovo
Mi trovi al Gemelli come un figlio unico

Oh, prendimi per pazzo, pazzo
Ma non me ne vado via
No, siamo in anestesia
Che se non funziona un cazzo, ‘azzo
Ci mettiamo in malattia
Ma non me ne vado via

E sei la classica che in foto non rende
So che ti piglia bene la vita da trentenne
E riproviamo a esse quelli di sempre
Come sempre famo una figura di emme
Stavamo bene ma c’abbiamo dato un taglio
Per darci spazio, un po’ di luce
Eravamo gemelli, mo siamo al Gemelli
Ci diamo un taglio, il tuo sorriso ce l’ho io

Ora ce n’ho due
Passiamo le giornate a darci addosso
Come un Pit Bull che non molla l’osso
Siamo una birra che è arrivata allo scolo
E mi dispiace, amo’, ma quando sto solo
Oh, ci volo