Skip to content

Niko Pandetta – Colpevole Lyrics

Colpevole Lyrics – Niko Pandetta

Non mi è mai bastato chiedere, eh-eh
ciò che voglio devo prendere, eh-eh
ora non ci posso credere, eh-eh
son risorto dalla cenere, eh-eh

Hanno detto “colpevole”
figli di pu**, servi di uno Stato che mangia il più debole
io sono cresciuto per strada dove non ci sono più regole
sono un lupo in mezzo a queste pecore
però loro hanno detto “colpevole”
si, loro hanno detto “colpevole”

Hanno detto “colpevole”
il mio nome sopra a quel proiettile
nella testa il rumore delle sirene
tutte ‘e sere scappiamo dalle pantere
queste parlano, sono pettegole
stanno zitti solo se vedono me
corro forte e mi vogliono prendere
ho la scarpa col numero 23

Sono anni che i guai mi rincorrono, io non li cerco, mi cercano loro
è per questo che tengo lontani i miei cari e ‘sta vita la vivo da solo
colazione fumo una Marlboro, ho la sindrome dell’abbandono
se ci pensi il cervello mi scoppia, non sento9 ‘sta musica, solo frastuono

Non mi è mai bastato chiedere, eh-eh
ciò che voglio devo prendere, eh-eh
ora non ci posso credere, eh-eh
son risorto dalla cenere, eh-eh (cenere, eh-eh)

Hanno detto “colpevole”
figli di pu**, servi di uno Stato che mangia il più debole
io sono cresciuto per strada dove non ci sono più regole
sono un lupo in mezzo a queste pecore
però loro hanno detto “colpevole”
si, loro hanno detto “colpevole”

Lo sai cosa mi manca?
Qualche zero sul mio conto in banca
ora che non ci penso alla bianca
penso a fare ‘sta roba che spacca
ma il PM non è mai contento
e vorrebbe vedermi lì dentro
chiudere quelle sbarre di ferro
sento già l’odore del cemento, yeh
e non serve che dico che adesso lavoro
pago le tasse, sono un uomo nuovo
giuro che mi sono fatto da solo
però al telefono ci sono loro
sentono tutto quello che dico
giuro, ho sbagliato ma mai pentito
auguro il meglio anche al mio nemico
[?conta?] il suo dito

Non mi è mai bastato chiedere, eh-eh
ciò che voglio devo prendere, eh-eh
ora non ci posso credere, eh-eh
son risorto dalla cenere, eh-eh

Hanno detto “colpevole”
figli di pu**, servi di uno Stato che mangia il più debole
io sono cresciuto per strada dove non ci sono più regole
sono un lupo in mezzo a queste pecore
però loro hanno detto “colpevole”
si, loro hanno detto “colpevole”

Hanno detto “colpevole”
figli di pu**, servi di uno Stato che mangia il più debole
io sono cresciuto per strada dove non ci sono più regole
sono un lupo in mezzo a queste pecore
però loro hanno detto “colpevole”
si, loro hanno detto “colpevole”