Skip to content

Massimo Pericolo – BREBBIA 2012 Lyrics

BREBBIA 2012 Lyrics – Massimo Pericolo

Gang!

Mai stato un tipo normale
Ho cambiato tipo sei case
E mai c’ho visto mio padre
Che vi aspettavate da me?
C’ho i segni dalle cazzate
Non li cancelli col laser
Ma ho fatto quel che mi pare
Ce la posso fare da me

Sono solo in strada, ah
Non ho un cazzo da fare, fra’
Non ho una casa, non ho una strada
Ma ho solo ‘ste cazzo di pare qua
Non ho un lavoro, cazzo
Se non lavoro smazzo
Ho provato anche io a farmi il mazzo
Ma non sono fatto per fare il pupazzo
Mio padre mi ha detto che sbaglio
Non mi ha mai detto nient’altro
Mio fratello è il contrario di me
Ma anche lui come me si è levato dal cazzo
A scuola è da un anno che manco
Anche se mi manca un anno
Quelli bravi finiscono l’anno
Quelli strani finiscono al gabbio
Vado alle faste strafatto
Mi alzo ubriaco nel parco
Con venti grammate nel pacco
È normale che poi non le piaci
Lei mi ha mollato da un sacco
E va a letto con uno più basso
Io le avrei mollato uno schiaffo
Dopo il massaggio di buon compleanno

Mai stato il tipo ideale
So’ stato con le puttane
E sto più solo di un cane
Non posso più stare con te
C’ho i segni dalle cazzate
Non li cancelli col laser
Ma ho fatto quel che mi pare
Ce la posso fare da me

Passa un anno, passa anche l’altro
E ancora non so cosa fare, fra’
Spero tanto che ci sia dell’altro
Tra l’alcol, la droga e le troie ma
Solo soldi che vanno, tra l’affitto e l’affanno
Quando posso mi arrangio
Fra’, non ho un Conto Arancio
È più rosso di un mango
Cazzo, fumare nel bagno
A cagare nel bagno e vivo di merda
Perché muoio di caldo
Brebbia è un postaccio
Cazzo, mezza pizza al trancio
Mezza pinta al banco
E qui non c’è nient’altro
Torno a casa bianco
Entro in casa e piango
Scappo, finirà che lo faccio
Un colpo ben fatto, m’imbarco e parto
Via dal mare, sciallo, vista mare, sciallo
Yeah, yeah, gang!

Mai stato un tipo normale
Ho cambiato tipo sei case
E mai c’ho visto mio padre
Che vi aspettavate da me?
C’ho i segni dalle cazzate
Non li cancelli col laser
Ma ho fatto quel che mi pare
Ce la posso fare da me

"