Skip to content

Guè Pequeno & DJ Harsh – Fast Life Lyrics

Fast Life Lyrics – Guè Pequeno & DJ Harsh

Ah, ah
Bella Busdeez
Really livin’ it
Porsche design
Miami Vice
Milano Vice, haha
Ah, ah

Sto nel suo intimo alla Saugella
Venerabile alla Gelli
La lascio che lei mi ingelli (Uoh)
La macchina pensa da sola come KITT (Yeah)
L’ho comprata soltanto facendo qualche feat
Farò più plastiche in face anche di Baglioni
Bitches materialiste inseguono ‘sti bagliori (Moda)
Modella italiana fa due raglioni
Sulla barca mentre passa in mezzo a due faraglioni (Uoh)
Lenti vintage, Cari Zalloni (Yeah)
Spacchettano K in pacchi su pacchi, pura gialona (Ah-ah)
Capo dei capi, Vitaliano Pancaldi a Capri
Lei vuoi una DP, è meglio di Valentina Nappi (Wow)
È per andare in banca che faccio due footing
Le tua tipa ti ha detto che era a Dubai per uno shooting (Ma va’)
E sembra ovvio non stessi shottando
Era con G, con Alfonso e Fernando (Okay)

La PG va troppo veloce, non posso fermarmi
‘Sti hater che mi stanno addosso non posso freddarli

Livin’ the Fast Life in fast car
Born in Milano, vera street, superstar
Fra’, dovunque andiamo tutti sanno chi siamo
Fare il grano senza il gabbio, questo è il sogno italiano, ah

Contento su una Bentley Continental (Ah-ah)
Dei primi 2000 interni rossi telefono dentro (Seh)
Ordino di farti fuori stando qua dentro (Yes)
Mangiando ostriche madre perla col flow perpetuo
Papponare, la nobile arte
Rimo da quando facevano le tre carte (You know)
Sono l’ultimo player prima che la razza si estingua (Ah-ah)
Parliamo la stessa cunilingua (Ah-ah)
Il mio stile gigante maliante, come il dandy
Come il primo Motorola negli anni ’90
Ha un bel visino, usa troppo il nasino
E la tipa è una straw come la Stone in Casinò
Mescolando la vodka con l’acqua tonica, come il Califfo (Seh)
Sono Bob che shotta lo sceriffo
Super villano, Lex Luthor
Sposo due bitches se Pupo
Faccio sex su Pluto

La PG va troppo veloce, non posso fermarmi
‘Sti hater che mi stanno addosso non posso freddarli

Livin’ the Fast Life in fast car
Born in Milano, vera street, superstar
Fra’, dovunque andiamo tutti sanno chi siamo
Fare il grano senza il gabbio, questo è il sogno italiano

"