PSICOLOGI – PAGINE Lyrics

PAGINE Lyrics – PSICOLOGI

Le foto di te da bambina ed un biglietto della metro di Londra (Ah-ah)
Le pentole sporche in cucina, per cui tua madre ti darà la colpa (Ah-ah)
E chiudi briciole di autostima, dentro l’ultima tua cartina corta (Ah-ah)
Le parole tristi di una giovane donna di cui a nessuno importa (Ah-ah)
Palazzi fuori alla finestra, che a vederli tutti i giorni ti dimentichi il sole
Lasciare gli studi e ricominciare altrove, cambiare città, casa e nome
Abbassare le aspettative, sperando che farlo renda tutto migliore
Disegnare un mondo perfetto, per scoprire alla fine di non avere il colore

E tu non piangi mai
Nessuno merita le tue lacrime
Non parli mai
Vuoi che rimanga quando mi gridi vattene
Neanche ti alzi, ormai
Non hai neanche più la forza di combattere
Provi di tutto per provare qualcosa
Ed il tuo libro perde sempre più pagine
E tieni stretti i pugni dentro le maniche
Ed il tuo libro perde sempre più pagine

Non c’è niente per te, mi chiedo adesso dove andrai
Hai visto, cedere te stessa dentro i tuoi guai
Potresti anche dirmi no, ma lo sai che è una bugia
Se la notte ti confonde e scappi sempre via
Non chiedi mai perché piangi sola ormai
Vuoi solo andartene, essere libera
Ma non c’è niente di male se vuoi qualcosa in più
Le tue occhiaie sono fiamme, e io ci sto laggiù

E tu non piangi mai
Nessuno merita le tue lacrime
Non parli mai
Vuoi che rimanga quando mi gridi vattene
Neanche ti alzi, ormai
Non hai neanche più la forza di combattere
Provi di tutto per provare qualcosa
Ed il tuo libro perde sempre più pagine
E tieni stretti i pugni dentro le maniche
Ed il tuo libro perde sempre più pagine