Escomar – Fratello mio Lyrics

Fratello mio Lyrics – Escomar

LSB
Fratello mio
Ho speranza, io credo in te
Fratello mio
Sto aspettando solamente che
Fratello mio
Ti rilasciano al più presto, eh
Fratello mio
C’est la rue, la vraie
Fratello mio
Ho speranza, io credo in te
Fratello mio
Sto aspettando solamente che
Fratello mio
Ti rilasciano al più presto, eh
Fratello mio
C’est la rue, la vraie

E se ieri ho sbagliato, oggi io ho imparato
Che collane e orologi, oggi non valgono un cazzo
Faccio campare sese, oggi chiusi per spaccio nel gabbio
Io non parlo mai di soldi perché io i soldi li faccio
E allora mollami, tu che non vuoi più mai scrivermi
Da quando sono al fresco che non sento questo successo che
Più che successo, che è successo?
Amico, tutto questo non era previsto
Adesso faccio su una canna per ogni mio fratello in arresto
Mando un abbraccio a ogni mamma che ha il figlio chiuso lì dentro
Baby

Allora mandami una lettera
Per ogni frase, una lacrima
La vita qua non si immagina
Io scrivo, riempio la pagina
Qua dentro, almeno è servito l’arresto
Per questo la libertà non ha prezzo (Eh già)
Fratello, la fame è un brutto scherzo
Io l’ho detto, c’è sempre un rimedio
Un abbraccio da dentro

Fratello mio, tu lo sapevi bene il rischio che correvi
A stare in quartiere, paranoie delle sirene
Ti aspetta il quartiere
Mi ricordo i danni insieme
Dormivamo in strada la sera
Facendo i danni ci siamo fatti le palle
In tribunale e ai colloqui ho visto mia madre piangere
Se compro orologio non è per me, è per mamma
Sette anni di condanna e fa male quando ne parlo
Penso a te chiuso nel gabbio, spero vada tutto bene
Dalla zona un abbraccio, qui fuori non va un cazzo bene
Ca-carabinieri scappo, tribunale non parlo
Noi siamo un’altra marca, l’avvocato può provarlo

Fratello mio, me la passo bene
Mi sta vicino Dio, più di ‘ste iene
Fratello mio, ti voglio vedere
Fratello mio, ti voglio vedere
Di un abbraccio ne ho bisogno, non vedo l’ora del colloquio
Passo le sere col sonno, così non ci penso proprio
Qua dentro, portami un pezzo di vento
Qua dentro sto migliorando me stesso

Allora mandami una lettera
Per ogni frase, una lacrima
La vita qua non si immagina
Io scrivo, riempio la pagina
Qua dentro, almeno è servito l’arresto
Per questo la libertà non ha prezzo (Eh già)
Fratello, la fame è un brutto scherzo
Io l’ho detto, c’è sempre un rimedio
Un abbraccio da dentro