Home / Claver Gold / Claver Gold – Quelli come noi Lyrics

Claver Gold – Quelli come noi Lyrics

Quelli come noi Lyrics – Claver Gold

Un altro giorno chiuso in casa con la paranoia
Non digerisco le emozioni mentre lei mi ingoia
Il sole filtra sulla penna da una feritoia
Scrive una storia senza gioia dove per la noia
L’uomo diventa la troia
Dove l’amore non ha sete, il cuore non ha amici
Dove le frasi tue carnivore fanno radici
Dove scompaiono gli amici in guerre di narici
Il tempo non ci renderà felici, ho nuove cicatrici
Ho nuove mostri da affrontare, ho bisogno di eroi
Ho vecchi amici da ascoltare, chiedi a File Toy
Corrono forte a piedi scalzi sopra a quei rasoi
Poi si lanciano nel vuoto soli quelli come noi
Quelli che il vento li ha piegati come rami, mami
In una vita dove non finiscono gli esami
Distesi come corpi esanimi tra quei rottami
Noi che piangiamo da soli, noi che parliamo coi cani

Mentre cadi giù, dimmi come stai
Non mi chiami più, non ti vedo mai
Amicizie e poi dimenticatoi
Gole di silenzio e di nodi scorsoi
Mentre cadi giù dimmi come stai
Non mi chiami più non ti vedo mai
Ridono dei guai, vivono di “poi”
Quelli come noi

Quelli divisi dalla vita ma nati siamesi
Che hanno buttato tutto all’aria per uscirne illesi
Che nonostante tutto ancora non si sono arresi
Io scrissi in grande sul diario
“Il sogno proletario è prendere tutto ai borghesi”
E poi ad un tratto stavo diventando come loro
Come chi morirà da solo ricoperto d’oro
Ho ripensato alle Tofare, la fame, via Nuoro
Ti cambia la faccia questa vita, è una caccia al tesoro
Io ancora mi innamoro e volo in un triste nirvana
Ali di gru nel freddo della steppa siberiana
Come piastrelle in palladiana, il gelo della fama
Si avvicina mentre chiama e sbircia dalla mia persiana
Il panorama si fa torbido di traditori
Il melograno lentamente sta perdendo i fiori
Io stavo già contando i petali, come gli errori
Quelli nell’angolo da soli, hikikomori

Mentre cadi giù, dimmi come stai
Non mi chiami più, non ti vedo mai
Amicizie e poi dimenticatoi
Gole di silenzio e di nodi scorsoi
Mentre cadi giù dimmi come stai
Non mi chiami più non ti vedo mai
Ridono dei guai, vivono di “poi”
Quelli come noi
Mentre cadi giù, dimmi come stai
Non mi chiami più, non ti vedo mai
Amicizie e poi dimenticatoi
Gole di silenzio e di nodi scorsoi
Mentre cadi giù dimmi come stai
Non mi chiami più non ti vedo mai
Ridono dei guai, vivono di “poi”
Quelli come noi

Mentre cadi giù, dimmi come stai
Non mi chiami più, non ti vedo mai
Amicizie e poi dimenticatoi
Gole di silenzio e di nodi scorsoi
Mentre cadi giù dimmi come stai
Non mi chiami più non ti vedo mai
Ridono dei guai, vivono di “poi”
Quelli come noi
Mentre cadi giù, dimmi come stai
Non mi chiami più, non ti vedo mai
Amicizie e poi dimenticatoi
Gole di silenzio e di nodi scorsoi
Mentre cadi giù dimmi come stai
Non mi chiami più non ti vedo mai
Ridono dei guai, vivono di “poi”
Quelli come noi