Night Skinny – Marciapiede Lyrics

Marciapiede Lyrics – Night Skinny

Non ho mai avuto sogni nel cassetto
Tranne far uscire mio fratello che è ancora dentro
Tenevamo la merce nascosta
Se ti prendono, il silenzio è l’unica risposta
Abituati a questo cielo nero
Ho imparato a trasformare pioggia in euro
Da bambini eravamo già grandi
Ho fatto i primi diecimila a dodic’anni
Okay, se non è legale, è probabile che sia una cosa che so fare
Mi viene naturale
Chiedo scusa a mia madre, io non posso cambiare
Ho solo coperto i lividi co’ le collane
Io lo so che sono l’unico mio limite
Nella mia storia chissà ancora quante pagine
Non è un problema fare male oppure piangere
Contanti sporchi di sangue e lacrime

Restano pallottole sul marciapiede
Vicino al cuore c’è un imbosco
Dove metto le cose che l’occhio non vede
Almeno fuori sono a posto
E se salterò, tu salterai
In fondo spero che tu dica sì
Quando sarà finito il tempo nostro
Chiedi a queste strade di chi c’era qui

Non ho mai preso pillole
Dovevo diventare Mirko
Prima il cazzo poi l’epistole
Sai la scuola più grande è stata la strada
Mio fratello, mia mamma senza mio padre
Sai il mio sogno è più grande
Di finire in una lista di ricchi con dieci auto in garage
Adoro prender le scale
Ho bisogni speciali, speciali rime
Sto scopando il microfono senza parlar di fighe
Non ti faccio cercare da un amichetto
Non vendo carne a un contadino nascosto dentro a un recinto
Dal quarto quartiere per me, essere più che avere
Ma avere toglie i pensieri, il mio odio è volersi bene

Restano pallottole sul marciapiede
Vicino al cuore c’è un imbosco
Dove metto le cose che l’occhio non vede
Almeno fuori sono a posto
E se salterò, tu salterai
In fondo spero che tu dica sì
Quando sarà finito il tempo nostro
Chiedi a queste strade di chi c’era qui

Perdere per capire
Da un marciapiede a un grattacielo
Perdere per capire
Da un grattacielo a un marciapiede
Perdere per capire
Da un marciapiede a un grattacielo
Perdere per capire
Da un grattacielo a un marciapiede